Come affrontare un Test AntiDroga – Quanto Tempo resta il THC in circolo nelle urine e nel sangue?

how-to-pass-a-drug-test-for-marijuana

Ho provato ad eseguire una ricerca in rete su come eludere un drug-test ed ho trovato un modo parallelo, enorme e variegato che va dall’assunzione di sedicenti sostanze detossificanti alla vendita di urina sintetica; dalla vendita di sacche da applicare sulla pelle dentro le mutande (dotate anche di simil-pene finto) a trucchi quali bere acqua e assumere vitamina b per colorare l’urina, fare sport, ecc.

Le vendite online riguardano soprattutto siti anglosassoni, paesi in cui i tests sui luoghi di lavoro sono liberi e discrezionali per il datore di lavoro a differenza dell’Italia, paese in cui sono molto limitati e garantisti. I siti nazionali sono invece soprattutto blog o forum di consigli di esperti “prestigiatori”.
Nello spirito di questo blog cerchiamo di fare chiarezza nell’interesse di tutti.
I test sono obbligatori per alcune categorie di lavoratori ( http://medicocompetente.blogspot.com/2009/06/lesame-antidroga-agli-occhi-del.html).
I medici del lavoro sono stati i primi ad opporsi, non tanto al test, quanto all’impostazione che ha trasformato il medico stesso in poliziotto ma, essendo una legge nazionale, sebbene con alcune variazioni regionali ( http://medicocompetente.blogspot.com/2009/02/litalia-e-le-procedure-dei-test.html ), cerchiamo di effettuarlo nel rispetto della norma e del lavoratore.
Sfatiamo alcune indicazioni false evidenziate nei suddetti siti.
Diluire l’urina bevendo molta acqua, sudando e facendo attività sportiva prima del test è un concetto corretto: se diluisco la matrice, la sostanza stupefacente viene anch’essa diluita a concentrazioni al di sotto del cut-off (valore limite) e quindi il test risulta negativo. Tuttavia se il medico che effettua il test osserva la normativa e linee guida, egli deve, prima di eseguire il test, effettuare un controllo dell’urina, controllando la creatinina e il peso specifico. Se l’urina pertanto risulta diluita a causa dell’eccessiva quantità di liquidi prodotti, non è possibile effettuare il test e si farà attendere il lavoratore e si ripeterà la prova dopo qualche ora ma nella stessa giornata. Assumere complessi vitaminici del gruppo B é vero che colorano l’urina: a parte che essa assume un colore un po’ artificiale (quasi giallo fosforescente) ma anche ammesso che esso sfugga al medico, quando egli esegua il dosaggio della creatinina e del peso specifico si accorge che il campione è inadeguato.
Badate bene la diluizione urinaria è un fenomeno che può accadere anche in assenza di sofisticazione da parte del lavoratore: in estate ad esempio l’urina è molto concentrata (e quindi molto gialla a causa della sudorazione abbondante ed in inverno è molto diluita e di colore giallo pallido.
Passiamo ai sofisticatori più agguerriti: l’assunzione di prodotti “cleaners” venduti in internet è assai pericolosa.
Si tratta di sostanze non controllate e potenzialmente tossiche in particolare per il fegato ed i reni e come tali devono essere bandite. Non so se raggiungono l’obiettivo di “nascondere le droghe”, essendo sostanze illegali non ci sono studi a proposito. Evitatele e basta!
Esistono poi mezzi quali nascondere l’urina di un amico nel bagno e sostituirla, sacche con l’urina di un altro nelle mutande, ecc.
Il medico che effettua il test deve verificare che il campione prodotto appartenga al lavoratore e non venga sostituito: ciò significa che deve assistere alla raccolta. La legge precisa “nel rispetto della privacy del lavoratore”. Ciò può essere di difficile realizzazione soprattutto se si tratta di figure di sesso opposto. Come tutelare la privacy del lavoratore e nel contempo avere la certezza di appartenenza del campione urinario? Personalmente invito la persona a spogliarsi e rimanere in mutande, faccio indossare un camice monouso di tipo chirurgico e lo accompagno in bagno. Dopo aver ispezionato il bagno, lascio che il lavoratore raccolga l’urina con la porta aperta. Credo sia il giusto compromesso in modo di non dover assistere, se non indirettamente, alla raccolta urinaria.
Avendo descritto i “doveri” del lavoratore, vediamo quali sono i suoi diritti in materia, nella speranza di convincere di non scervellarsi per “sofisticare” l’urina quanto di verificare che vengano rispettati i propri diritti.




Il datore di lavoro deve informare il giorno e l’ora del test con un preavviso non superiore di un giorno. Pertanto se non lo fa e alla mattina viene effettuato il test a sorpresa egli può chiedere e pretendere di essere riconvocato con il dovuto preavviso di un giorno.
Non è consentito utilizzare metodiche comportanti l’utilizzo delle cosiddette “strisce e card reattive” a lettura esclusivamente visiva ma si deve avere uno strumento che stampi il risultato dell’esame. L’utilizzo delle “striscette” e la lettura visiva, riportando l’esito a mano in cartella rendono il test invalido. Anche il fotografare o il fotocopiare le “strisce o le card” non é consentito.
Per quanto riguarda i tempi di permanenza delle droghe nel nostro organismo, leggi un mio precedente post: http://medicocompetente.blogspot.com/2009/04/reazioni-crociate-ai-test-di-screening.html .
Per quanto riguarda la privacy potete chiedere al sanitario di rispettare la vostra privacy e evitare che stia a guardare direttamente la minzione (magari si può utilizzare la procedura sopra illustrata).
La positività al test di screening che viene effettuato in azienda deve essere sempre confermato in laboratorio abilitato.
Controllate che il laboratorio che effettua l’analisi cromatografica sia abilitato a farlo (non tutti lo sono!). In lombardia funziona così: http://medicocompetente.blogspot.com/2009/12/drug-test-facciamo-chiarezza-sui.html .
Il campione portato il laboratorio deve essere suddiviso in due aliquote. Viene redatto un verbale di prelievo in cui il medico riporta l’uso di eventuali farmaci e la eventuale dichiarazione del lavoratore. Il lavoratore controlla e firma il verbale e ne riceve copia ( http://medicocompetente.blogspot.com/2009/02/verbale-prelievo-campioni-urinari-esami.html ). I contenitori devono essere sigillati e recare la firma del medico e del lavoratore.
Il tempo che intercorre tra il test positivo effettuato in azienda o nello studio del medico e la conferma cromatografica accoppiata a spettrometria di massa deve essere inferiore a cinque giorni lavorativi e il lavoratore non può essere sospeso dalla mansione fino alla conferma (la lombardia ammette in questo la discrezionalità del medico). Personalmente evito persino di comunicare al datore di lavoro che porto via il campione per l’analisi di laboratorio e invito il lavoratore a comportarsi nello stesso modo evitando comunicazione anche agli stessi colleghi.
L’invio al Ser.T. dopo la conferma di laboratorio. L’invio al Ser.T. non è un dramma nè una denuncia.
Il Ser.T. effettua ulteriori accertamenti e rilascia una certificazione al medico competente: tutto qui! Non si viene schedati nè viene effettuata alcuna comunicazione alla questura o alla prefettura per la patente nè da parte del Ser.T. nè da parte del medico competente che non è autorizzato a farlo. In base alla certificazione rilasciata dal Ser.T. il medico competente provvede ad eventuale sospensione della mansione a rischio. Il posto di lavoro viene conservato sebbene esistano problemi oggettivi per i contratti a termine che potrebbere, per questo motivo, non essere rinnovati. Anche nella sospensione della mansione deve essere garantita la privacy del lavoratore. Il medico competente ed il datore di lavoro devono concordare preventivamente la metodica di comunicazione e deve essere gestita tra le strette persone interessate. Potrà anche apparire lapalissinano che un cambio di mansione repentino dopo l’esecuzione dei tests sia dovuto al riscontro di positività ma le direzioni del personale hanno il dovere di comunicare il cambio di mansione sulla base di motivazioni di idoneità sostenute dal giudizio di idoneità che esse ricevono ove non compaiono ovviamente le motivazioni e non devono aggiungere nessuna informazione atta a identificarne la causa. Mi rendo conto che è difficile ma se c’é rispetto e fiducia reciproca….si può fare: il medico, il datore di lavoro e il lavoratore devono tuttavia assumersi la responsabilità dei propri atti, soprattutto su questi argomenti così delicati.

 

Come contraffare le Urine per un Test Antidroga

Una piccola premessa…
Questo articolo vuole avere carattere puramente informativo, non è in alcun modo inteso a provocare, indurre o facilitare la commissione di illeciti di alcuna natura, nemmeno amministrativi. L’unico modo davvero sicuro per risultare negativi ad un Drug-Test è NON ASSUMERE DROGHE!
Il titolo vuole naturalmene catturare la Vostra attenzione ma non enuncia un metodo scientifico nè sicuro, siete pienamente responsabili di tutti gli eventuali problemi di salute e/o qualsivoglia conseguenza possa derivare dalla sua attuazione, ribadisco che l’articolo ha mero scopo informativo e non è un vademecum da porre in essere in pratica. Non usare farmaci se non dietro prescrizione medica e sotto controllo medico. Non essere pirla!
Ciò detto, dopo molte ricerche in rete sull’argomento che ritengo possa essere d’interesse oggigiorno pubblico quanto segue.
Ps: se trovi utili o interessanti i miei articoli, clicca su qualche link pubblicitario che potrebbe interessarti e che trovi nel blog, grazie!

Qualcunque utilizzatore di sostanze puo’ cadere in trappola. Se viene fermato in possesso di esse, deve sottoporsi all’esame dell’urine con il quale si appura se l’utente fa uso di sostanze illegali. Se il test risulta positivo, gli organi di stato possono sospendere la patente fino a che dopo ripetuti test delle urine (che vengono effettuati presso i Ser.T della propria citta’) si possa appurare che l’utente non fa piu’ uso di sostanze. Noi tutti possiamo immaginare il disagio di una persona che ha fumato cannabis e deve fare il test delle urine, con il quale
egli gia’ sa che gli verra’ tolta la patente. E’ un disagio ingiusto. Per questo motivo esiste questa guida che vi aiutera’ a lasciare delle urine contraffatte nelle quali durante il test non verra’ trovata nessuna sostanza stupefacente.

Se abbiamo assunto sostanze, nelle nostre urine sono presenti i metaboliti di esse e quindi il test risulta positivo. Possiamo pero’ far diminuire il quantitativo di metaboliti diluendo le urine con molta acqua. Ipotizziamo un 100% di urine con 10% di metaboliti di sostanze illegali e un 70% di acqua. Diluendo le urine la quantita’ d’acqua diventerà maggiore e la percentuale di metaboliti di conseguenza diminuirà. Sarà così un 5% di  metaboliti e un 80% di acqua. Ma perchè fare questo?
Semplice: le macchine che eseguono il test, se rilevano i meta- boliti delle sostanze, in una percentuale molto ridotta, il test  spettometrico risultera’ negativo perchè la piccola quantita’ che rileva non è sufficente per dimostrare un concreto utilizzo di sostanza stupefacente. Come fare? Inutile dire che le leggende metropolitane come quella di bere molto latte, sono completamente infondate
e inefficenti al nostro scopo.




Ci servirà invece del Lasix compresse, un potente diuretico reperibile in farmacia con ricetta medica, ma questo non è un problema (mandatemi un email per maggiori informazioni), 2 grammi di vitamina B12 (chiedete in farmacia un itegratore ad alto dosaggio di B12), della creatina (reperibile in negozi di articoli nutrizionali per sportivi. E per finire vi consiglio di fare 20 minuti di corsa al giorno fino alla data in cui dovete fare il test delle urine.
Mangiare crusca per defecare spesso ed eliminare così i metaboliti facendoli fuoriuscire dal nostro corpo con le feci. Cosi’ facendo una gran parte di sostanze andranno via dal nostro corpo con sudore e feci e questo ci è utile perchè meno sostanza c’è nell’organismo e meglio possiamo truccare le nostre urine. Se avete assunto anfetamine o ecstasy, bevete un bicchiere di aceto al giorno fino al giorno del test. L’aceto ha un PH acido che fa espellere prima la sostanza dall’organismo. 40 minuti prima del test, assumente due pastiglie di Lasix, per

un totale di 40mg e insieme al lasix assumente una buona quantita’ di creatina e 2 grammi di vitamina B12 (quindi circa 5 compresse di integratore di B12 che avete acquistato in farmacia).
Dopo 40 minuti avrete voglia di urinare. Mentre fate il test, una persona vi guarderà attentamente mentre urinate per constatare che non scambiate le urine con un campione negativo.
Voi iniziate a urinare tranquillamente nel water e dopo un secondo che state urinando nel water, inziate ad urinare nella provetta o nel bicchiere. E’ importante che non cominciate ad urinare subito nel bicchiere perche’ la prima parte di urina contiene un maggior numero di metaboliti di sostanze.
Avrete appena lasciato delle urine contraffatte. Il Lasix fa entrare nella vescica acqua pura privandola ai tessuti acquosi. Questa acqua non contiene metaboliti e quindi nella vescica c’è solo acqua pulita e non vera e propria urina che conterrebbe sostanze stupefacenti. La vitamina B12 serve a dare il colore giallo
all’acqua pura che c’è nella vescica, altrimenti uscirebbe urina bianca trasparente e non gialla e l’operatore si accorgerebbe che l’urina è contraffatta. La creatina infine serve a far credere alla macchina che esegue il test spettometrico, che sia urina vera poiche’ l’urina vera contiene creatina e serve inoltre a far credere
alla macchina che l’urina in questione non sia diluita. Se non avete il Lasix potete prendere al posto di esso, 5 bicchieri d’acqua pieni. Ma premetto che con l’acqua il test potrebbe risultare postivo e consiglio quindi vivamente di usare il Lasix.
Per accertarvi che la vostra urina falsificata sia tale, potete acquistare su internet il test per sostanze. Si tratta di un piccolo oggetto in cui potete urinare, il quale rivela la presenza di sostanze cambiando colore. Con questo strumento potete esercitarvi a creare la vostra urina falsificata essendo sicuri che quando lascierete un campione al Ser.T esso non contenga alcuna sostanza stupefacente

 

FONTE: ATORPARUDIN

 

Domande Frequenti Informazioni su come passare i test sul consumo di droga
di Justin Gombos

FONTE: tradotto in Italiano da Matteo info@mariuana.it

1. TEMPI DI LATENZA
1.1 Tempo di dimezzamento del TetraIdroCannabinolo THC
1.2 tempi Latenza per numerose droghe
1.3 Definizione di Positivo
1.3.1 Fumatori passivi di Marijuana
1.4 tempi di latenza

2. METODI DI PROVA
2.1 Sostanze che sono individuabili
2.3 Gas Cromatografia
2.4 Gas Cromatografia / Spettrometria di Massa
2.5 test del Capello
2.7 Analisi Immunitaria
2.7.1 Radio Analisi Immunitaria
2.7.2 tecnica di Analisi Immunitaria a enzima moltiplicato
2.7.3 polarizzazione di fluorescenza ImmunoAssay
2.8 PharmChek
2.9 TestCup
2.10 Cromatografia a strato sottile




3. STANDARD DI PROVA E PRECISIONE

4. UNA NOTA SUI PRODOTTI COMMERCIALI

5. TEST ESEGUITI PER RILEVARE ANTIDOTI AL TEST
5.1 colore
5.2 temperatura
5.3 Creatina
5.4 pH
5.5 Peso Specifico

6. PRODUZIONE DI URINA PULITA
6.1 diluizione
6.1.1 acqua
6.1.2 livello di Creatina
6.1.3 vitamina B
6.2 diuretici
6.3 Aceto
6.5 fibre
6.7 Come dare un campione pulito
6.8 esercizio

7. ANTIDOTI ALLA DROGA
7.1 Antidoti che funzionano
7.1.1 aspirina
7.2 Antidoti che non funzionano
7.2.1 Goldenseal
7.2.2 Niacin
7.2.3 Solfato di Zinco
7.3 Antidoti non testati
7.3.1 Puri-Blend (c)
7.3.2 The Stuff (c)

8. ALTERARE I CAMPIONI
8.1 additivi efficienti
8.1.1 candeggina
8.1.3 acqua
8.2 additivi inefficienti
8.2.1 ammoniaca
8.2.2 sangue
8.2.5 perossido di Idrogeno (Acqua Ossigenata)
8.2.6 succo di Limone
8.2.7 sapone Liquido
8.2.8 il SuperClean 13 di Mary Jane (c)
8.2.9 Purifyit (c)
8.2.10 nitrato di Sodio
8.2.11 sale da tavola
8.2.12 UrinAid (c)
8.2.13 aceto
8.2.14 Gocce nasali
8.2.15 WD40
8.3 additivi non Testati
8.3.1 Papain (un’enzima)

9. SOSTITUZIONE DI URINA
9.1 metodi di sostituzione
9.1.1 contenitore nascosto

9.2 dove ottenere urina pulita
9.2.1 Urine da un donatore
9.2.2 urina spruzzata
9.2.2.1 Preparare la tua urina polverizzata
9.2.3 urina di cane

10. RUBARE IL CAMPIONE

11. SE TU FALLISCI LA PROVA

12. CHI FA I TEST?

13. POLITICA E ETICA NEI TEST

14. SULL’AUTORE

(c) indica che l’articolo è un prodotto commerciale.




1.TEMPI DI LATENZA
I test di droga rilevano droghe e i metaboliti (prodotti dal metabolismo delle droghe).
Per determinare se tu passerai o no, è importante sapere la quantità del metabolita illecito che è nella tua urina e quanto è il limite.
La Tavola 1.2 ti darà un’approssimazione;
Tuttavia questo varia a seconda di molti fattori. Il metodo e i livelli ricercati sono i fattori principali.

1.1 Tempo di dimezzamento del TetraHydroCannabinolo THC:
Il tempo di dimezzamento del THC varia tra 0.8 e 9.8 giorni. E’ impossibile prevedere fino a quando un metabolita sarà presente nella persona.
I consumatori occasionali con un metabolismo veloce risulteranno positivi per breve tempo. Utenti frequenti con un metabolismo risulteranno positivi per lungo tempo. L’unico modo per stimare un tempo di scoperta è considerare i limiti inferiori e superiori (3-30 giorni) e decidere in base ai fattori citati.

1.2 tempi di Rilevamento per numerose droghe nell’urina.

[TABELLA 1.2]
– —————————– ———————————————-

Anfetamine 2-4 giorni
Barbiturici
Short-Acting (cioè secobarbital) 1 giorno
Long-Acting (cioè phenobarbital) 2-3 settimane
3-7 giorni Benzodiazepines
3-30 giorni Cannabinoids
2-4 Giorni Clenbuterol [PE]
2-4 giorni Cocaina
2-5 giorni Codeine
1-4 giorni LSD
3-5 giorni Metadone
14 giorni Methaqualone
? Nicotina [F5]
2-4 giorni Sonniferi
10-20 giorni Phenobarbital
6 ore – 2 giorni Propoxyphene
14 giorni – 1 mese Steroidi

Nota: I tempi di scoperta variano a seconda del metodo analitico utilizzato, del metabolismo, della tolleranza, dell’assorbimento di liquidi, il metodo e la frequenza di consumo. Queste sono solo direttive generali.
+ + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + + +

Altri fattori che determinano il grado di intossicazione includono il metabolismo, la tolleranza, la frequenza di utilizzo, il consumo di liquidi, la quantità di marijuana, la potenza della marijuana e il tempo di utilizzo. Se tu utilizzi marijuana in occasioni rare, la tua urina può essere pulita dai metaboliti in meno di una settimana.

C’è un fenomeno comune e strano che si verifica con consumatori abituali. Tu ti aspetteresti che un consumatore abituale avesse il tempo di scoperta più lungo e bassa possibilità di passare un test. Questo non è sempre il caso. Un utente cronico con un’alta tolleranza eliminerà le droghe più rapidamente di un utente occasionale. Utenti cronici hanno passato il test dopo feste di una settimana. I tessuti grassi fanno anche una differenza enorme. I magri non solo hanno un metabolismo più veloce (di solito), ma sono privi anche di depositi grassi per i metaboliti del THC. Il grasso causerà un ritardo nell’eliminazione e un tempo di scoperta più lungo. Adesso dovresti essere in grado ora di capire perché il tempo di scoperta per il THC è così imprevedibile.
Non inviare per posta elettronica una domanda “quanto tempo ci vuole per passare un test”. Un esperto non può stimare il tempo di latenza nel proprio corpo! Figuriamoci di quello di un altro.

C’è un programma calc_thc.exe (può essere trovato su Internet) che traccerà un grafico della percentuale di THC nel tempo dati i giorni in cui tu hai fumato. Il programma CALC_THC non può essere preciso perché non ha nessun modo di misurare la potenza dell’erbaccia e trascura il metabolismo. (vedi) (14.2.3)

1.3 Definizione di Positivo (in USA):
50 nanogrammi di metaboliti di THC per millilitro definisce un “presunto positivo” da laboratori NIDA certificati. Questo valore era originariamente 20 ng/mL ma risultavano troppi falsi positivi. Cosicché il livello è stato rialzato a 100 ng/mL per ridurre i falsi positivi. Dal gennaio 1995, la soglia è stata riportata fino a 50 ng/mL perché bere acqua potabile porta un individuo positivo sotto 100 ng

1.3.1 fumo Passivo e test positivi: “il fumo passivo di marijuana in una macchina chiusa può fare in modo che tu fallisca l’esame il giorno seguente” (Nightbyrd). È possibile che il fumo passivo porterà qualcuno al livello dei 50 ng/mL; tuttavia, è richiesta un’esposizione estrema. Per esempio, una macchina chiusa piena di fumatori e un non fumatore può rendere il non fumatore positivo sia all’analisi delle urine che per la prova del capello.
L’Esercito Americano ha fatto uno studio dove sono stati messi dei volontari in una stanza piena di fumo per un’ora, cinque volte al giorno. I soggetti hanno dato risultati positivi ai test dopo il secondo giorno. I non fumatori dovrebbero inspirare tanto fumo passivo quanto un fumatore. I non fumatori sono al sicuro in un’area ventilata, purchè essi non vengano sottoposti al test del capello. Secondo Clintont, semplicemente del fumo soffiato sui capelli può causare il test del capello positivo. Il fumo inalato ha effetti minori perché il THC è stato assorbito.




1.4 Abbreviare il tempo di scoperta: Aumentare il metabolismo è probabilmente il modo più efficace per diminuire il periodo di tempo che droga può essere rilevata nel tuo corpo. L’attività fisica può aumentare il tuo tasso metabolico fino al duemila per cento! Niente è meglio dell’allenamento fisico portato all’estremo. Una dieta calorica è il secondo miglior modo per aumentare metabolismo.
Consumare cibo calorico aumenterà il tasso metabolico fino al 10 per cento. Al contrario, una dieta (leggera) potrebbe diminuire il tuo metabolismo del 10 per cento. Lo Speed (Anfetamina, non so se esiste in Italia) aumenterà il metabolismo. Sfortunatamente, i laboratori di solito cerano lo Speed e potrebbero metterti difficoltà.
Fai esercizio fisico e mangia molto.

2. METODI DI PROVA

Ci sono quattro tipi di test delle urine, una prova del capello, una prova di traspirazione e di una prova di rimanenza. Prima di continuare, devo dire che questo testo principalmente si applica all’analisi delle urine che è il più diffuso perché è quello che costa meno. Tuttavia, provo a coprire metodi per passare tutti i test.

2.1 Sostanze che sono individuabili:
La tavola sotto indica che cosa può essere trovato in prove di selezione.

[TABELLA 2.1]

Anfetamine
Antidepressivi .
Barbiturici
Benzodiazepine
Cannabinoidi
Cocaina .
LSD.
Metadone .
Morfina
Sonniferi .
Steroidi.

2.3: Gas Cromatografia: Definito da Thein e Landry:

La Gas Cromatografia utilizza una tecnica di separazione per dividere gli estratti di urina nelle parti costitutive. Un gas inerte porta l’urina attraverso colonne cromatografiche e i campioni sono separati dalla loro temperatura di ebollizione e dalla loro affinità per la colonna.

2.4 Gas Cromatografia/Spettrometria di Massa: Definito da Thein e Landry:

La procedura più precisa per scoprire sostanze vietate è una combinazione di Gas Cromatografia e Spettrometria di Massa. Si tratta di un procedimento in due fasi, con la GC si separa il campione nel suo costituente, mentre la SM fornisce l’identificazione molecolare esatta dei composti
Questa procedura è la più costosa, facendo la media circa di L, 500.000 per campione da provare. (Hewlett Packard produce l’apparecchiatura GC/MS, compreso computer, per almeno $50-75.000 a seconda delle opzioni). L’astinenza e la sostituzione sono gli unici modi per sconfiggere la prova GC/ MS. GC/MS è molto preciso quando fatto bene. Tuttavia, è ancora soggetto a errore umano. Ad esempio, se l’apparecchiatura non è pulita bene, il campione di prova precedente potrebbe divenire misto con il campione successivo

2.5 Test del Capello: Quando i metaboliti del THC sono nel sangue, essi passano attraverso i vasi di sangue nella testa e rimangono nei capelli. i metaboliti del THC rimangono nei capelli come una registrazione permanente. La prova di capelli costa 300 – 600.000 e è raramente fatta perché l’analisi delle urine è più economica (circa $130.000) e più affidabile. ( l’apparecchiatura costa intorno al milione di $). Questo test consiste nell’analizzare una ciocca di capelli, polverizzata e sciolta in solventi, attraverso la Gas Cromatografia/Spettrometria di Massa. I capelli crescono in genere di 0,5 cm al mese quindi si può indagare il passato se hai i capelli di 10 cm si può controllare il tuo consumo di droga dei passati 20 mesi.

Passare la prova di capelli è estremamente difficile, per fortuna, la prova del capello non ha validità legale.
Esistono sul mercato e si stanno sviluppando in America numerosi Shampoo ma la loro efficacia è tuttora dubbia

2.7 ImmunoAssay (Analisi Immunitaria): Questa procedura è descritta dalle parole di Thein e Landry:

Utilizza interazioni antigeni-anticorpi per rilevare sostanze illegali. Consiste nel verificare la presenza di determinati anticorpi legati alla presenza di alcuni metaboliti. E’ quindi un test utilizzato per verificare il risultato di un altro esame.

2.7.1 Radio ImmunoAssay (Radio Analisi Immunitaria): di tutti i metodi di selezione è il metodo migliore disponibile. La prova Radio ImmunoAssay è uguale all’ImmunoAssay l’unica differenza è che impiega iodio radioattivo come il meccanismo di verifica piuttosto che un enzima NAD/NADH rilevato da uno scintillatore.

2.7.2 Enzime Multiplied ImmunoAssay (Radio Analisi Immunitaria a Enzimi): E’ la più economica, più facile da eseguire, e più utilizzata e anche la più imprecisa. È anche la più facile passare se tu sei informato bene (cioè leggendo questo testo). La maggior parte dei test sono fatti utilizzando questo metodo.




Di solito non verrai informato del test a cui ti sottoporranno, ci si può aspettare che il primo test sia questo e che solo in caso positivo tu venga sottoposto a test più affidabili. Si stima che questo test sia inesatto sul 30% dei campioni.

2.7.3 polarizzazione di fluorescenza ImmunoAssay: Nessuna informazione ancora disponibile su questa prova.

2.8 PharmChek: cerotto deve essere portato per qualche settimana o più di modo che assorba la traspirazione. Se sono utilizzate droghe illecite la pezza ne viene impregnata e le sostanze verranno rilevate in laboratorio.
Evitare questo test è facile manomettere lo stupido cerotto.

2.9 TestCup: Nessun dettaglio disponibile ancora. Questa nuova prova della Roche consiste nell’urinare in un recipiente, il recipiente ha un indicatore sul lato che mostra quali droghe sono state assunte.

2.10 Thin-layer chromatography (Cromatografia a Strato Sottile): La precisione è molto povera e questa prova è utilizzata raramente.
Si basa sulle differenze nel tasso di migrazione di diverse sostanze attraverso un mezzo di supporto poroso. Il grado di migrazione e il colore sono caratteristici di certe droghe. Thin-layer chromatography può dimostrare la presenza di una droga, ma questa procedura non può specificare la quantità di presente di droga. Questa tecnica è sia laboriosa che non specifica e fornisce solo una risposta positiva o negativa. Thin-layer chromatography è capace di rilevare solo un numero limitato di sostanze da 12 a 24 ore dopo l’ingestione, portando a un alto numero di risultati sbagliati.

3. STANDARD DI PROVA E PRECISIONE
La precisione dei test di verifica di droga è un’area dove ho deciso di trascurare tutta la statistica. Chi è ostile ai test fornisce numeri che indicano un alto livello di errori, chi è favorevole ai test da statistiche con un alto livello di precisione. Il fatto è che la precisione varia ampiamente da laboratorio a laboratorio.

(L’organizzazione del governo USA responsabile della regolazione dell’industria drug-testing, la NIDA (The National Institute di Drug Abuse) è affidabile, non esiste ovviamente alcun dato riguardo la precisione dei laboratori Italiani, come non esite un’organizzazione preposta al controllo dei laboratori).

Malgrado quello che tu potresti sentire sulla rete, l’esame delle urine, se fatto correttamente, è una procedura scientifica molto precisa. Inoltre in America tutti i laboratori confermano i test positivi con l’ulteriore analisi Gas Cromatografia/Spettrometria di Massa che è molto più costosa ma affidabile.

Non tutti i laboratori sono certificati. Alcuni laboratori non puliscono l’apparecchiatura GC/MS. Alcuni laboratori non fanno nemmeno una conferma GC/MS! Alcuni laboratori utilizzano metodi alternativi economici per abbassare spese.

Molti errori umani si verificano in laboratori e causano risultati imprecisi. Alcuni sono errori irresponsabili e alcuni errori sono incidenti. L’errore umano può rovinare i risultati di prova, di selezione o della conferma.

Falsi Positivi: Nessun processo di laboratorio è completamente libero da errore.
La prova GC/MS è potenzialmente libera da errore, ma è lontana dall’essere precisa.

4. UNA NOTA SUI PRODOTTI COMMERCIALI
Ci sono prodotti commerciali e fatti in casa che aiutano a passare i test. I prodotti commerciali sono cari e di efficacia dubbia e l’acqua pura tende a funzionare meglio nella maggior parte dei casi.

Ignora garanzie soddisfatto o rimborsato!

5. TEST ESEGUITI PER RILEVARE ANTIDOTI AL TEST
I laboratori sanno come sia facile manomettere campioni di urina e modificare i risultati. I laboratori fanno spesso prove per scoprire se il campione è legittimo.

5.1 colore: Se un campione di urina sembra chiaro, il laboratorio sospetterà che sia stato allungato con acqua. È possibile che essi non lo descrivano come positivo, ma essi possono rifiutare il campione e informare chi ha richiesto il test del tuo tentativo di falsificare la prova. La vitamina B colora di giallo l’urina.

5.2 temperatura: L’urina dovrebbe essere tra 32 e 36 gradi. I laboratori controllano la temperatura per prevenire l’aggiunta di acqua e la sostituzione dei campioni con campioni puliti.

5.3 Creatina: è una sostanza prodotta da vertebrati e è presente nell’urina. I Laboratori cercano la creatina per verificare che l’urina non venga sostituita con qualcosa diverso. Mangiare cibi ricchi di carne rossa aumenterà i livelli di creatina.

5.4 pH: il PH cambia facilmente quando la gente trucca il loro campione con prodotti di fatti in casa. Utilizza cautela nel truccare l’urina, il pH è di solito testato.

5.5 Peso Specifico: un Peso Specifico insolito indica che un campione è stato manomesso.

6. PRODUZIONE DI URINA PULITA

Il THC è solubile nei grassi, e viene conservato nelle tue cellule grasse. Eliminarlo dai tessuti grassi è molto difficile. Molti prodotti erbacei sostengono di ripulire il tuo corpo, tuttavia non fanno niente per rimuovere i sottoprodotti del THC dalle cellule grasse.

Uno studio è stato fatto in Germania nel 1993 su 50 delle erbe più comuni utilizzate dalla gente che prova a passare i test. Tutte le 50 erbe non sono riuscite a far passare il test. Sfortunatamente, questa chiacchera non morirà. L’unico modo per estrarre THC da cellule grasse è fare esercizio fisico (5.8). Le cellule grasse secernono grasso con i metaboliti del THC a un tasso costante, indipendentemente da quali erbe tu assumi. Tu puoi essere in grado di pulire temporaneamente THC metabolites dal tuo flusso sanguigno o diluire i tuoi fluidi per produrre un rapporto THC/urina minore, ma il tuo flusso sanguigno continuerà a ritirare il THC dal grasso e la tua urina continuerà a ritirare metaboliti dal flusso sanguigno.

6.1 diluizione: Iper saturare il tuo corpo con fluidi diluirà i metaboliti possibilmente sotto la 50 soglia ng/mL, a seconda del tuo metabolismo. Sii consapevole che i livelli creatina vengono spesso testati e mostreranno che il campione è stato diluito. Diluire il tuo campione produrrà anche urina chiara, senza potenzialmente alcun colore giallo.

È utile cominciare a bere subito prima della prova.
Quelli che si affogano in giorni fluidi prima di una prova causano solo disagio non necessario. Quelli che stanno alzati tutta la notte bevendo non hanno maggiori possibilità di uno che beve la pesantemente per prima cosa la mattina.
Alzati presto se la prova è di prima mattina, ma non perdere sonno se la prova è di giorno.

6.1.1 acqua: Bevi almeno otto bicchieri grandi di fluido (preferibilmente acqua) appena prima della prova. L’acqua non diluisce il THC ma solo l’urina e temporaneamente. Risulta molto Utile.




6.1.2 livello di Creatina: Mangiare carne rossa aumenterà livelli Creatina. Se tu mangi carne rossa 3 giorni prima della prova, il tuo livello di Creatina sarà normale e il laboratorio non saprà che tu hai diluito il tuo campione di urina.

6.1.3 vitamina B: Colora di giallo il tuo campione portando a da 50 a 100 milligrammi di vitamina B. Molte vitamine funzioneranno, ma B-2 o B-12 (trovati in vitamine B complesse) sono le più efficaci, sebbene alcuni argomentano che la vitamina C sia migliore. Questo aiuterà anche se tu prevedi di truccare il campione.
Questo non garantisce che la diluizione funzionerà se i livelli di Creatina, PH e il peso specifico non sono rispettati.

6.2 diuretici: I diuretici fanno in modo che la gente urini frequentemente e che quindi il campione risulti diluito. Caffè, succo di mirtillo, birra, tè, Pepsi e tisane, sono tutti buoni diuretici.

6.3 aceto: C’è un mito che bere aceto maschera le droghe; Non è vero. Tuttavia, l’aceto diminuisce il pH dell’urina. Le anfetamine sono espulse fino a 3 volte più velocemente quando l’urina è più acida. Cosicché l’aceto potrebbe ridurre il periodo di tempo di scoperta per anfetamine.
Non vale la pena bere aceto e causa diarrea.

6.5 fibra: Una dieta ricca di fibre aiuterà a espellere i metaboliti solubili tramite l’intestino piuttosto che nell’urina.

6.7 Come dare un campione pulito: Non dare urina della prima pisciata del giorno. È la più sporca e può essere piena di metaboliti. Urina un paio di volte prima di dare un campione di prova. Inoltre, non dare l’inizio o la fine della pisciata. Piscia nel gabinetto, quindi fermati velocemente e dai il campione, spostati al gabinetto per l’ultima parte

6.8 esercizio fisico: Gli atleti hanno un grande vantaggio rispetto alle persone normali. Quando il grasso è bruciato, i sottoprodotti del THC sono rilasciati nel sangue. Questo è l’unico modo per espellere i metaboliti dai tessuti grassi. “la vita normale li brucerà lentamente, quando i tessuti grassi li rilasceranno” (Dott. Grow).
Fare esercizio fisico pulirà il tuo corpo dai metaboliti più velocemente, diminuendo così il periodo di scoperta. Smetti di fare esercizio una settimana prima della prova perché siccome elimini metaboliti quando fai sport, la loro presenza nel sangue e nelle urine è più alta. Essere pigro e mangiare molto farà si che il corpo immagazzini i grassi e il metabolita viene a sua volta immagazzinato piuttosto che espulso.

7. ANTIDOTI ALLA DROGA
Alcune sostanze chimiche prese oralmente mascherano le tracce di droghe nell’urina.
Antidoti che funzionano:

7.1.1 L’Aspirina: Secondo Jeff Nightbyrd, prendere 4 aspirine alcune ore prima della prova potrebbe aiutarti.
L’aspirina interferisce con il metodo di test spettrometrico dell’urina e consiglio certamente di sfruttare la situazione e utilizzare aspirina.

7.2 Antidoti che non funzionano

7.2.1 Goldenseal
7.2.2 Niacin
7.2.3 Solfato di Zinco

7.3 Antidoti di dubbbio funzionamento:

7.3.1 Puri-Blend (c)
7.3.2 The Stuff (c)




8. ALTERARE I CAMPIONI

“drogare” campioni consiste nell’aggiungere al campione varie sostanze chimiche.
Sostanze chimiche che impediscono all’immunoglobulina di legarsi all’antigene vi faranno risultare negativi al test delle urine.

8.1 additivi Efficaci: Questi additivi sono raccomandati.

8.2 Candeggiante: Il candeggiante in Polvere vi varà risultare negativi e è il miglior additivo fatto in casa. In un’emergenza, Jeff Nightbyrd raccomanda di aggiungere cristalli di candeggina inodore a un campione diluito. Si raccomanda che macini la candeggina polverizzata a un grano più fine. 1/4 cucchiaino da tè è raccomandato per un campione da 60cc.

Se hai della candeggina liquida aggiungi al campione da 60cc da 6 a 10 gocce.

La candeggina però alza il Ph; cosicché può essere evidente che il campione era manomesso. Alcune candeggine spumeggiano o lasciano residui, fai esperimenti con varie marche prima di scegliere quale utilizzare.

8.1.3 acqua: Tu puoi diluire il tuo campione pesantemente con l’acqua. Puoi anche aggiungere l’acqua direttamente al campione. Assicurati di utilizzare l’acqua calda (tra 32 e 36 gradi), perché probabilmente prenderanno la temperatura del campione.

Fai sembrare che tu lavi le mani o qualcos’altro.

8.2 additivi Inefficaci: Questi additivi non sono raccomandati. Molti di questi possono dare risultati di prova negativi, ma non sono raccomandati.

8.2.1 ammoniaca: 60 grammi renderanno il campione negativo. Ma il pH viene modificato e l’odore di ammoniaca è facile da essere riconosciuto.

8.2.2 sangue: È stato detto che alcune gocce di sangue aggiusteranno il tuo campione; non funziona

8.2.5 perossido di Idrogeno (Acqua Ossigenata): nelle concentrazioni in commercio distruggerà metà dei metaboliti.

8.2.6 succo di Limone: Il succo di limone è un mito; non cambierà i risultati della prova.

8.2.7 sapone Liquido: Funziona, ma rende il campione torbido, è certamente sospetto.

8.2.8 il SuperClean 13 di Mary Jane (c)

8.2.9 Purifyit (c): Creato in Europa, Oklahoma NORML (ditta americana) si rifiuta di rivendere questo prodotto perché ha bocciato troppi conducenti di autocarro.

8.2.10 nitrato di Sodio: Questo è più efficace del sale da tavola(sotto), ma si scioglie male.

8.2.11 sale da Tavola: Due cucchiai da tavola di sale darà risultato negativo, ma mette la densità fuori dalla gamma normale. Il residuo può essere visto anche in fondo alla provetta.

8.2.12 UrinAid (c): UrinAid, prodotto da Byrd Labs, è molto potente e funziona ogni volta per mascherare il THC e nicotina ma non cocaina o eroina.
UrinAid è provato nel 5% dei laboratori. Oklahoma NORML ha cessato di vendere questo prodotto perché è “troppo individuabile”. In Italia probabilmente FUNZIONA.

8.2.13 aceto: Aggiungere aceto al tuo campione darà risultato negativo, ma fa cadere anche il pH. Infatti, diminuire il pH è fa in modo che il campione sia negativo. Ma il Ph viene testato e ti scopriranno.

8.2.14 Visine (Gocce Nasali): risultato discutibile. Byrd Labs ha concluso che Visine non funziona. Clinton ha detto che il laboratorio in cui egli ha lavorato provava Visine e ha concluso che Visine da una negazione falsa per l’esame delle urine

8.2.15 WD40: Un altro mito. WD40 può solo fare a danno.

8.3 additivi Non Testati

8.3.1 Papain: Questo è un enzima disponibile in farmacia. Non è risaputo se questo faccia qualcosa. provato e può o non può funzionare.




9. SOSTITUZIONE DELL’URINA

Questo metodo funziona per ogni prova di urina, sempre.
Tu semplicemente dai a loro urina pulita (non la tua). Questo funziona molto bene se tu non sei sorvegliato.
Se sarai sorvegliato, prova a chiedere di essere lasciato solo ” non voglio che mi guardi mentre piscio!.

9.1 metodi di Sostituzione: Ci sono tre metodi, ma due di loro sono dolorosi. Il modo più comune è portare urina è in un contenitore nascosto.

9.1.1 contenitore Nascosto: Nascondi semplicemente l’urina. La prima volta che tu sei solo con il contenitore che ti danno, scarica la tua urina nascosta. Assicurati di potere aprire quietamente il contenitore; il personale di laboratorio può origliare alla porta. Porta i pantaloni lunghi. Se così, un profilattico può essere nascosto sotto i pantaloni vicino alla coscia.
Le femmine possono tenere un condom con il campione di urina nella vagina e pungerlo con un’unghia e pisciare sotto supervisione. Assicurati di tenere i campioni tra 32 e 36 gradi.

9.2 dove ottenere urina pulita.

9.2.1 Urine da un donatore: Tu puoi usare l’urina di qualcun altro. Chiedi (auspicabilmente un amico in cui puoi avere fiducia) al tuo donatore di urina quali droghe essi hanno preso nel mese scorso. Se l’urina invecchia oltre 18 ore, il deterioramento diventa notabile e il laboratorio può sospettare qualcosa.

9.2.2.1 Urina in Polvere: Conserva la tua urina quando sei sicuro di avere fatto un buon periodo di astinenza, 30 giorni sono sicuri.
Urina in un contenitore di vetro. Fai evaporare. Quindi raschia l’interno per il residuo. Mescolalo con l’acqua prima della prova e il campione avrà la gravità specifica corretta, pH, colore, ecc.

9.2.3 urina di Cane: L’urina di cane può essere utilizzata nella sostituzione e passerà la prova!
Questa sotto sezione suppone che tu abbia un cane pulito. So che l’urina del mio cane non passerebbe; egli mangia più erbaccia degli esseri umani. Avrebbe più senso utilizzare urina umana, ma l’urina di cane può servire in un’emergenza.

10. RUBARE IL CAMPIONE

Rubare il campione, può funzionare perché il laboratorio non ammetterà mai che il campione sia andato perso e non chiederà di rifare la prova.
Non aspettarti che questo metodo funzioni se tu vieni provato dalla polizia o dai militari.

11. SE TU FALLISCI LA PROVA

Se fallisci la prova, fai casino. Tu sarai intervistato da un medico o uno psicologo, che prova a scoprire perché sei risultato positivo.

Queste domande dovrebbero essere fatte domande sul laboratorio solo se però hai voglia di pagare un avvocato.

Come tratta il laboratorio i campioni?
Sono essi certificati?
Partecipano a verifiche di precisione appropriate?
Hanno mai fallito una prova?
Quali sono i requisiti del personale tecnico che esegue la prova?
Quali tecnologie sono soliti essi schermare e confermare?

12. CHI FA I TEST?
Per fortuna in Italia, le aziende non usano ancora fare test o forse non è permesso. Io ho vissuto in Irlanda fino al 1999 e le aziende Americane cominciavano a testare i nuovi assunti alla visita medica di assunzione. Speriamo non comincino.

Se la Polizia ti ferma due volte in possesso di Maria o Fumo, è previsto che tu possa venire sottoposto a test. Se ti fermano una sola volta ti chiamerà uno psicologo a cui devi dire che hai smesso perché è sbagliato fumare e la storia finisce.

Comunque di solito la polizia sequestra solo le piccole dosi di fumo senza fare verbali.

13. POLITICA E ETICA NEI TEST

Credo che la verifica di droga sia una ricerca irragionevole e che costringe la gente a incriminarsi. I test violano la privacy e la libertà individuale.

Credo anche alla gente ha il diritto di consumare qualsiasi sostanza [senza limiti] se sono bene informati su quella sostanza chimica.

L’unico modo efficace per scegliere i lavoratori è valutare le loro prestazioni sul lavoro.
La Marijuana (quando consumata sul lavoro) rende il lavoro ripetitivo di fabbrica più interessante, e aiuta a passare il tempo. La Marijuana in effetti renderà alcune persone più vigili. Inoltre stimola la creatività e l’intuizione ma questo dipende da soggetto a soggetto

Phil Smith riassume un articolo in inglese del marzo 1990:

L’articolo ha suggerito che i lavoratori che non hanno passato il test per solo marijuana:
1)costano di meno al sistema previdenziale
2) ha avuto più promozioni della media;
3) fanno meno assenze

Ho potuto difficilmente credere quello che leggevo, ma questo articolo dava una prova statistica sufficiente.

14. SULL’AUTORE
Non ho alcuna credenziale medica o legale. Utilizzo Internet per ricercare informazioni sui test di droga e compilare questo documento.
Ho parlato a numerose persone bene informate che drogano i campioni, o sostituiscono i campioni.
Sono un attivista contro il Proibizionismo, soprattutto riguardo le droghe leggere e penso che il governo abbia portato la guerra alla droga a un livello ridicolo.

In Italia ci sono quasi 50.000 detenuti, la metà sono in carcere per reati di droga così come metà dei 10.000 arresti in flagrante sono dovuti a reati di droga.

Incidentalmente, ho preso un interesse per i metodi ‘per colpire il sistema’; benché realizzerei solo metodi per colpire un sistema ingiusto (come i test della droga). Posso scoprire come colpire la prova del palloncino (e pubblicarla), non lo faccio.
Il governo vieta molte informazioni che dovrebbero essere accesso pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *